Burnout

LA RESPONSABILITA' DELLE IMPRESE NELLA SICUREZZA NON NORMATA DALLA LEGGE: LA GESTIONE DEL BURNOUT

LA RESPONSABILITA' DELLE IMPRESE NELLA SICUREZZA NON NORMATA DALLA LEGGE: LA GESTIONE DEL BURNOUT

Ci proponiamo di avviare le cooperative ad una logica di cultura comportamentale che porti all’esecuzione sicura e costante dei processi lavorati. Vogliamo sviluppare una maggiore responsabilità sociale nelle Cooperative e rendere i lavoratori in grado di:

  • impattare significativamente sui comportamenti e motivarli all’auto-osservazione periodica, ottenendo una costante erogazione di feedback utile alla creazione di circoli di comportamenti virtuosi;
  • favorire la pianificazione di attività che possono “rigenerare” lo stato psichico/fisico dei partecipanti esposti quotidianamente a rischi medio alti sul lavoro. La Responsabilità sociale di una Cooperativa si concentra anche sulla diffusione di una cultura della sicurezza non normata, considerandola così un vero e proprio generatore di valore per l’impresa. In questo caso, non si considera la sicurezza come un mero e semplice adempimento alle leggi, ma si tiene conto della produttività e contemporaneamente del benessere delle persone.

I nostri strumenti

Stiamo realizzando seminari atti a trasferire le competenze necessarie per :

  • agire correttamente sui comportamenti;
  • smontare le cattive abitudini e favorire le buone prassi;
  • stimolare la motivazione alla sicurezza;
  • il buon esempio dal punto di vista comportamentale, a partire dall’autorevolezza dei responsabili;
  • una comunicazione formale ed informale coerente.